Libertà di pensiero e di espressione. Dossier per denunciare i Dissidenti

Libertà di pensiero e di espressione. Dossier per denunciare i Dissidenti

Un nuovo pericolo incombe sulla libertà di pensiero e di espressione e promette di essere ancora più coercitivo.

Nasce un Dossier che colpirà singolarmente tutti coloro che si occupano di libera informazione, con la scusa della diffusione di fake news.

Il progetto parte dall’attività di debunking e mira ad arrivare alle autorità competenti, ovvero le aule di Giustizia.

Ma come sempre, al di là della Democrazia e del Pluralismo, messi a dura prova, chi si occuperà di controllare i controllori?

Enrica Perucchietti – Scrittrice – si occupa di questo argomento nell’intervista realizzata con Beatrice Silenzi – Giornalista.

Il video pubblicato è di proprietà di (o concesso da terzi in uso a) FABBRICA DELLA COMUNICAZIONE.
E’ vietato scaricare, modificare e ridistribuire il video se non PREVIA autorizzazione scritta e richiesta a info@fcom.it.

Podcast

Annuncio pubblicitario

1 Commento

  1. Alessandro de curtis

    Ottimi servizi, complimenti. Voce e luce alla verità, a morte la censura dittatoriale.
    Grazie per la vostra rivoluzione civile digitale.
    In tutti gli scenari trattati, non ho ancora visto e sentito nulla sul femminismo attuale che, a mio avviso, merita un’ampia trattazione perché sta impestando tutto il nostro tessuto sociale in piu ambiti vitali. Questa ideologia si è trasformata in una vera mafia con le sue caratteristiche metodologie proprie.
    Anche questa ideologia tossica è parte integrante del grande reset mondiale voluto dai big che ci stanno rovinando.
    Se vi interessa una piu ampia consapevolezza, sono a vostra disposizione.
    Alessandro de Curtis

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il Libro di Beatrice Silenzi

Annuncio pubblicitario

TRANSLATE

SOSTIENI IL CANALE

AIUTAMI A COSTRUIRE UN MONDO MIGLIORE


LIBERI DALLE DIPENDENZE

FOCUS RADIO

PUBBLICITÀ

Le pubblicità che appaiono su questo sito sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desti perplessità. In tal caso, anche se indipendente dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i (lettori) fruitori.

BEATRICE SILENZI