Pena esemplare allo youtuber spavaldo.

Pena esemplare allo youtuber spavaldo.

di GIORGIO PANDINI

Tutti i nodi vengono al pettine, si dice.

E vale anche per Trevor Jacob, atleta di sport estremi che ha rappresentato gli Stati Uniti nello snowboard alle Olimpiadi invernali del 2014, YouTuber e ex pilota di aerei leggeri.

Il fatto.

Novembre 2021, Jacob si getta con il paracadute, da un aereo che si è successivamente schiantato a terra mentre due telecamere, una sua ed un’altra montata sull’ala del velivolo filmano il momento.

“I Crashed My Airplane” è il video pubblicato dallo youtuber che, oltre a essergli costato la revoca della licenza di volo da parte della FAA, ha raggiunto, ad oggi, oltre 4 milioni e mezzo di visualizzazioni.

Aperta un’indagine federale sull’accaduto (dal National Transportation Safety Board, agenzia investigativa del governo statunitense che indaga sugli incidenti aerei) Jacob ha ammesso di aver volontariamente fatto precipitare l’aereo e realizzato il video come parte di un accordo di sponsorizzazione con un’azienda che produce portafogli.

Nei mesi scorsi – come affermato dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti – Jacob ha accettato il patteggiamento dichiarandosi colpevole del reato di distruzione e occultamento con l’intento di fuorviare un’indagine federale.

Lo YouTuber infatti, inizialmente aveva dichiarato di non conoscere l’esatta ubicazione dello schianto, per poi tornare  nei giorni successivi, sul posto in compagnia di un amico, per rimuovere alcuni rottami e distruggere il relitto, buttandone i pezzi in luoghi diversi.

Non solo. Dal filmato girato a bordo, si vede chiaramente il protagonista già con indosso il paracadute, non fare assolutamente nulla per tentare di risolvere il problema o salvare il velivolo.

Molti mesi dopo, il verdetto.

Condanna a sei mesi di reclusione per aver fatto schiantare volontariamente un aeroplano con l’obiettivo di ottenere molte visualizzazioni sul web.

E tutto sommato è una pena lieve, se si pensa che il procuratore federale aveva chiesto 20 anni di carcere!

Per i giudici comunque “L’imputato ha mostrato un’eccezionale mancanza di giudizio. Questo tipo di condotta temeraria non può essere tollerata”.
La pena detentiva, secondo la Corte, è stata ritenuta “necessaria per evitare che altri tentino questo genere di acrobazie”.

Un deterrente dunque, nella speranza che sia sufficiente.
Perché si sa, la massa di idioti è in continuo aumento ed i loro modelli non sono da meno.

Annuncio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

TRANSLATE

CATEGORIE

Libri di Beatrice Silenzi

Annuncio pubblicitario

Annuncio pubblicitario

Annuncio pubblicitario

Annuncio pubblicitario

Annuncio pubblicitario

BEATRICESILENZI.IT

SOSTIENI IL CANALE

AIUTAMI A COSTRUIRE UN MONDO MIGLIORE


BLOG

LIBERI DALLE DIPENDENZE

Seguici su Spotify

BEATRICE SILENZI