Seleziona Pagina

Fuori l’Italia dalla guerra. Francesco Cappello

Fuori l’Italia dalla guerra. Francesco Cappello

In questo video di Fabbrica della Comunicazione la giornalista Beatrice Silenzi intervista Francesco Cappello, docente e scrittore. Argomento del giorno: fuori l’Italia dalla guerra.

Beatrice Silenzi – Giornalista – parla con Francesco Cappello – Scrittore e Docente – della Campagna “Fuori l’Italia dalla Guerra”. Appello alla mobilitazione! Costruiamo un’alleanza trasversale per la Pace e l’Economia. https//:www.fuorilitaliadallaguerra.it

Invito alla mobilitazione per l’uscita dell’Italia dalla guerra, contro le sanzioni alla Russia, a favore del nostro Paese quale mediatore di Pace. Uscire dalla guerra che divampa dall’Europa al Nordafrica e al Medioriente, operare per una soluzione diplomatica, salvare l’economia. La guerra — militare, economica, politica, mediatica, ideologica — sta travolgendo la nostra vita su tutti i piani.

È anzitutto la guerra economica quella che sta “bombardando” a intensità crescente il nostro Paese. Senza materie prime ed energia tutto si ferma (cibo, farmaci, sanità, trasporti, illuminazione pubblica, internet, ecc.). L’energia a costi insostenibili provoca la paralisi progressiva del sistema produttivo e di quello dei servizi. Il gas russo è il più economico al mondo.

Impedire che lo si possa usare, sostituendolo col GNL il cui prezzo è determinato da meccanismi speculativi, costituisce un atto di guerra contro l’Italia e gli italiani. Vengono colpite le famiglie, i lavoratori, le piccole e medie imprese di tutti i settori — commercio, agricoltura, industria, allevamento, pesca, ristorazione, turismo — già pesantemente colpiti dai lockdown.

Il costo della vita è in continuo aumento. Fallimenti, chiusure, cassa integrazione e licenziamenti, de industrializzazione, crollo dei consumi, degrado e miseria crescente ne sono la conseguenza più immediata. Non c’è più tempo da perdere!!! È necessario mobilitarsi perché si possa uscire dal vicolo cieco nel quale siamo stati costretti. Portare alla luce lo scontento che corre orizzontalmente per il Paese. Opporci al sabotaggio istituzionale e all’attacco ormai sistemico alla nostra economia.

È in gioco la sicurezza nazionale! La crescente e diffusa consapevolezza di come la partecipazione cobelligerante del nostro Paese sia stata una scelta suicida, imposta da quei poteri sovranazionali cui il governo Draghi ha dato esecuzione, può e deve diventare una forza auto organizzata trasversale, attuando il principio costituzionale che la sovranità appartiene al popolo.

APPELLO NO ALLA GUERRA

Partecipa anche tu alla costruzione di una grande alleanza trasversale contro la guerra per l’economia e il bene comune! Chiediamo tutti il ritiro delle sanzioni, il ritiro dalla guerra e che l’Italia medi attivamente per la ricostruzione delle condizioni della Pace. Diciamo no alle sanzioni, no al finanziamento della guerra e all’invio di armi, no alle spese militari, sì ad un ruolo attivo del nostro Paese quale mediatore di Pace. Aderite, firmate e condividete!

Il video pubblicato è di proprietà di (o concesso da terzi in uso a) FABBRICA DELLA COMUNICAZIONE.
E’ vietato scaricare, modificare e ridistribuire il video se non PREVIA autorizzazione scritta e richiesta a info@fcom.it.

Podcast

Annuncio pubblicitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

TRANSLATE

CATEGORIE

Libri di Beatrice Silenzi

Annuncio pubblicitario

Annuncio pubblicitario

SOSTIENI IL CANALE

AIUTAMI A COSTRUIRE UN MONDO MIGLIORE


LIBERI DALLE DIPENDENZE

FOCUS RADIO

BEATRICE SILENZI